Costantino Ladisa

Costantino Ladisa nasce a Bari nel 1965. La sua passione per la musica lo porta a studiare chitarra e poi sax, che diventa il suo strumento (infatti lo suona nella band Adika Pongo dal 1994). Da 30 anni vive a Roma. Nell’89, partecipa alla trasmissione International Doc Club di Renzo Arbore. Unitamente al lavoro in RAI, frequenta la Facoltà di Lettere con indirizzo spettacolo (Storia e critica del cinema).
In seguito, forma la band Sei Suoi Ex insieme a Riccardo Sinigallia (ora produttore affermato già di Tyro Mancino, Luca Carboni ed altri) e a Niccolò Fabi. Contemporaneamente alla propria attività di musicista, scrive recensioni di musica Contemporary Jazz e Rap/R&B per le riviste Ciao2001, Musica (1990) e Top Dance. Immediatamente dopo diventa sax degli Adika Pongo facendo esperienze live ed in studio con svariati artisti tra cui Mike Francis ed Alessandro Colombini (produttore di Venditti, Zarrillo ed altri).
Nel 1997 mixa a New York presso i prestigiosi studi della etichetta jazz GRP un lavoro con gli Adika Pongo che vedrà la partecipazione del chitarrista di fama mondiale Steve Khan.
Nel dicembre 2000 diviene ideatore, autore e conduttore di una trasmissione televisiva sul canale satellitare eVision (in chiaro in tutta Europa ed in Italia nei bouquet Stream e Telepiù) dal titolo “Sound Around” (13 puntate al suo attivo). Essa ottiene numerosi consensi come prima trasmissione europea di musica e tecnologia (special dai festival, introduzione alla registrazione musicale, interviste a musicisti ed appassionati come Gianni Boncompagni, Pupo, Giorgio e Franco Bracardi, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri ed altri ancora). Per lo stesso programma curerà anche le musiche.
Sempre nel 2000, con gli Adika Pongo, inizia una collaborazione con Mike Francis che immediatamente ne fa la propria band di fiducia e che è continuata fino alla prematura scomparsa del cantante avvenuta nel gennaio 2009.
In seguito, collabora anche come giornalista e critico per la rivista di cinema Acting News (considerata la più prestigiosa rivista di cinema per addetti ai lavori) e per la nuova testata giornalistica “Jazz Magazine”. Grazie alla propria conoscenza del settore collabora con il canale satellitare della Rai, RaiSatShow, presentando in video concerti di musica Jazz e Soul in qualità di critico musicale. Tiene anche delle lezioni su Televisione e Tecnologia per un Master presso la Facoltà di Sociologia della Università “La Sapienza” di Roma.
Inoltre, in quegli anni, in collaborazione con alcuni membri degli Adika Pongo, cura la produzione artistica per le “Fingerprints”, allora emergente all-girls-group composto da cinque modelle/cantanti alla loro prima produzione discografica.
Nel 2003 scrive e arrangia le musiche per il documentario “Ne Pas Mourir”, vincitore del “Roma Doc Fest” dello stesso anno.
Inizia così anche una collaborazione per le musiche di alcuni spot pubblicitari, tra cui “Carte D’Or” di Algida, “Sofficini Findus”, “Bruschetteria” Bertolli.
Sempre nel 2003, con la band Adika Pongo, si esibisce con il cantante di fama internazionale Lionel Richie durante un concerto a Porto Cervo.
Ancora nel 2003 e nel 2004 idea e organizza per “Alleanza Assicurazioni” due lunghi tour svoltisi nei migliori locali d’Italia intitolati “The Big Party Live Show”, che vede la partecipazione di numerosi artisti.

Durante l’estate 2004, partecipa con la propria band al “Tour dei Pirati” sponsorizzato dalla radio nazionale RDS.
Durante il 2004 fonda il “Da Nu Jazz Quartet”, formazione di Smooth Jazz, genere musicale molto amato negli States con schiere di appassionati nel nostro Paese, che li porterà ad esibirsi a Roma e in altre parti d’Italia proponendo arrangiamenti originali e non di brani di Stevie Wonder, David Sanborn, Dave Grusin, George Duke e tanti altri.
Nel 2005 scrive, insieme ad Alessandro Benedetti, brani originali inseriti nella colonna sonora del film di Paolo Genovese e Luca Miniero “Nessun messaggio in segreteria”, uscito sugli schermi italiani nel maggio 2005 ed interpretato da Carlo delle Piane, Valerio Mastrandrea, Pierfrancesco Favino ed Anna Falchi.
Nell’estate 2005 stringe una collaborazione con le cantanti originali degli Chic (Norma Jean Wright e Lucy Martin”), che le porterà in Italia in occasione di vari concerti dedicati alla Disco Music.
Ancora nel 2005 accompagna, sempre con gli Adika Pongo, il cantante Mike Francis (autore di successi come Friends e Survivor) durante il proprio tour estivo.
Nell’ottobre 2005 partecipa con successo ad un seminario del sassofonista americano Eric Marienthal (Chick Corea, GRP All Star Big Band).
Nel marzo 2006, incide le musiche del cortometraggio “Non succede mai niente” diretto da Giorgio Gobbi e interpretato da Sergio Rubini, pellicola che parteciperà anche al “Festival del Cinema di Venezia” dello stesso anno.
Nel novembre 2006 con gli Adika Pongo suona al Pavillao Atlantico di Lisbona davanti a circa diecimila persone alla Disco Fever 2006, manifestazione a cui partecipa anche la Kool & The Gang
Nel 2008 diventa endorser per lo strumento elettronico EWI (Electronic Wind Instrument) del prestigioso marchio AKAI.
Nel 2009 partecipa attivamente al beta testing del programma della casa francese ARTURIA, BRASS 2.0 come esperto programmazione EWI.
Nel 2010 scrive e produce le musiche del documentario “U’ Megghie Paise”, proiettato in sala in Puglia per circa due mesi e uscito anche in dvd.
Sempre nel 2010 si esibisce con il cantante americano Robbie Dupree (Grammy Award Winner nel 1984) nella trasmissione Ottovolante (Radio Due) e Jazz a nota libera (TeleRadioStereo) e nel gennaio 2011 effettua un mini-tour che lo porterà al Blue Note di Milano, al Crossroads e al The Place di Roma.
Sempre nel 2011 diventa unico endorser ufficiale italiano della prestigiosa casa americana AMT (Applied Microphone System).
Nel 2011 realizza sempre con gli Adika Pongo il cd “Groovin’ Up!” di cui è anche co-produttore. Il cd è uscito in tutto il mondo per l’etichetta Soul inglese “Expansion Records ed è distribuito in Italia dalla Family Affair ed è stato presente per 8 settimane nella TOP 30 UK SOUL CHART raggiungendo il 5 posto.
Nel 2012 diventa endorser per il Sax Alto prodotto da L.A Ripamonti ed anche delle imboccature americane Drake.
Nel 2013 diventa endorser del brand americano Cannonball Saxophones.
Nel 2016 produce e realizza il primo singolo del suo Da Nu Jazz 4et dal titolo “Love Soldier” per la Compilation di AlfaMusic “The Italian Smooth Jazz All-Starz” di cui è anche il curatore. Fonda anche la band Funk/Jazz “Groovin’ High” esibendosi in vari festival italiani.
Collabora nelle produzioni inglesi di Tom Glide e con il Produttore italiano “Papik”.
È attuale presidente della Nazionale Italiana Jazzisti Onlus (una associazione che organizza e partecipa a partite di calcio e concerti di beneficenza).
Recentemente si è esibito con Leroy Gomez Santa Esmeralda alla trasmissione Radio Due Social Club su RAI DUE.

Nella sua carriera si è esibito con Lionel Richie, Norma Jean Wright e Luci Martin degli Chic, Leroy Gomez Santa Esmeralda, Robbie Dupree, Fred Wesley (James Brown Horns), Paul Jackson (Headhunters), Eric Marienthal, Tom Kennedy, Vanessa Heynes (Incognito), Frank McComb, Sandra St. Victor, David Garfield, Denise King, Xantonè Blaq, Papik, Mike Francis, Niccolò Fabi, Joe Barbieri, Alan Sorrenti, Riccardo Sinigallia, Frankie Hi NRG, e tanti altri.
Ha da poco prodotto (insieme al sassofonista Gianni Vancini) il progetto ITALIAN GROOVE COLLECTIVE, collettivo Nazionale dei Musicisti Professionisti uniti dalle sonorità Funk-Soul-Jazz. Ben 55 musicisti che si sono riuniti sotto il comune denominatore del Groove per dare voce a un genere, uno stile musicale. Di prossima pubblicazione due singoli e un album.
È al momento al lavoro sul nuovo disco degli Adika Pongo e su altre produzioni.